SCIENZiatE!: a Roma il Festival alla scoperta di 6 grandi scienziate della storia

Dal 10 al 26 maggio 2019 a Roma arriva SCIENZiatE!, un grande festival a ingresso gratuito che attraverso 6 divertenti laboratori interattivi e un grande evento finale, racconterà le scoperte di 6 grandi donne che con il loro lavoro hanno cambiato il mondo scientifico: Ipazia d’Alessandria, Rosalind Franklin, Marie Curie, Mildred Dresselhaus, Donna Strickland e Rachel Carson.
Realizzato presso la Biblioteca Rugantino e il parco Romanisti (VI Municipio), il Festival è un’esperienza di divulgazione ideata e curata da Claudia Fasolato e Nadia Di Mastropietro, basata sulla sperimentazione della scienza in prima persona a cura di Doc Educational, con il supporto di The Science Zone Associazione di Divulgazione Scientifica. E’ parte del programma diEUREKA! ROMA 2019 promossa da Roma Capitale e in collaborazione con SIAE.

I 6 laboratori interattivi per bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni, si terranno dal 10 al 25 maggio presso la Biblioteca Rugantino (via Rugantino 113), e serviranno a scoprire i temi di ricerca e la biografia delle 6 scienziate scelte come role models per questo progetto: Rosalind Franklin e la biologia; Ipazia d’Alessandria e la geografia astronomica, Rachel Carson e le scienze ambientali; Marie Sklodowska Curie e la chimica; Mildred Dresselhaus e la scienza dei materiali; Donna Strickland e l’ottica.
Con i laboratori di SCIENZiatE! la scienza diventa un’esperienza diretta, divertente e coinvolgente: ci si mettono le mani e ci si mette la faccia, preparando data dopo data il materiale didattico per l’esibizione scientifica di domenica 26 maggio, nell’ambito dell’evento finale.
Ma SCIENZiatE! non è solo questo: si raccontano le storie e si riflette sull’esperienza di vita di sei grandi figure della scienza che, in quanto donne, hanno dovuto affrontare un mondo dominato da colleghi uomini, spesso poco propensi a riconoscerne l’autorevolezza.
Sono ammessi max 45 partecipanti per ogni laboratorio. Per info e prenotazioni: thesciencezone.info@gmail.com

Il 26 Maggio dalle 15 alle 20 il grande evento finale che conclude la manifestazione si terrà a ingresso gratuito presso il Parco dei Romanisti (viale dei Romanisti 200), e accoglierà un pubblico di tutte le età con mostre, laboratori e performance dal vivo di danza e arti circensi. La giornata si aprirà alle 15 con una passeggiata scientifica nel quartiere, per scoprire la scienza nascosta nel quotidiano alla luce dell’esperienza laboratoriale. Bambini e ragazzi animeranno le postazioni di una esibizione scientifica interattiva, accompagnati dal live painting a tema di 6 giovani artiste: Mila Gno, Tiziana Rinaldi Giacometti, Giusy Guerriero, Violetta Carpino, Anita Genca e Flavia Fanara. L’evento sarà arricchito da un dibattito con ricercatrici e scienziate contemporanee, e con uno spettacolo di teatro improvvisazione a cura della compagnia teatrale I Bugiardini e una performance di acrobatica aerea dell’artista Chiara Lucisano in arte Kira, accompagnata da un reading scientifico.

DOC Educational è una cooperativa di professionisti dell’educazione che riunisce insegnanti ed altri attori del mondo della formazione di alto livello. Ha un importante storico in progetti educativi su larga scala, e si dota di una piattaforma web 4.0 per l’organizzare delle risorse umane. Si occuperà dell’attuazione del progetto in tutte le fasi.
Doc Educational considera la creatività come elemento essenziale di ogni attività umana e opera affinché l’apprendimento delle discipline artistiche avvenga nel contesto ideale, per garantire la migliore qualità possibile a chi lo riceve e legalità e dignità a chi lo eroga. Doc Educational sostiene e sviluppa iniziative di apprendimento destinate a tutte le categorie sociali, in particolare quelle più disagiate, che devono adeguare i loro saperi alle nuove esigenze del mondo. In una società in cui il sapere da privilegio è diventato un bisogno diffuso, Doc Educational si impegna a valorizzare l’arte e la sua conoscenza, fattori indispensabili per accogliere e comprendere il futuro.
The Science Zone Associazione di Divulgazione Scientifica è un’associazione culturale che si occupa di comunicazione e didattica delle scienze, con progetti nazionali e internazionali nelle scuole elementari e medie, in contrasto alla dispersione scolastica e per la formazione dei docenti (fondi MIUR, Regione Lazio, UE KA2 Erasmus+). Sarà il garante scientifico del progetto SCIENZiatE!

Programma dei Laboratori
Max 45 partecipanti per ogni laboratorio
Età 6-15 anni, i partecipanti saranno divisi in gruppi per età.
Per info e prenotazioni: thesciencezone.info@gmail.com

Venerdì 10 Maggio (16-19, Biblioteca Rugantino): Rosalind Franklin e la biologia
Rosalind Franklin fu una biologa e cristallografa a cui si deve l’esperimento che portò alla scoperta della struttura del DNA. Per una grave scorrettezza dei colleghi Watson e Crick, fu esclusa dall’articolo che portò i colleghi uomini al premio Nobel. Accompagnati da questa scienziata illustre, partiremo dal DNA per esplorare diversi aspetti della vita di animali (i sensi, la percezione, i processi metabolici) e vegetale (la fotosintesi clorofilliana, la capillarità).

Sabato 11 Maggio (10-13, Biblioteca Rugantino): Ipazia d’Alessandria e la geografia astronomica
Ipazia fu una delle prime scienziate donne della storia. Studiò ed insegnò la geometria, l’astronomia e la filosofia, progettando e realizzando strumenti scientifici per lo studio del moto dei corpi celesti. Combatté contro i pregiudizi e le superstizioni, e fu tragicamente uccisa per questo. In questo laboratorio scopriremo alcuni dei temi di ricerca di Ipazia: si metteranno le mani sull’astronomia e sul moto dei pianeti, costruendo modellini e astrolabi.

Venerdì 17 Maggio (16-19, Biblioteca Rugantino): Rachel Carson e le scienze ambientali
Rachel Carson studiò biologia e si dedicò poi alla scrittura e alla divulgazione scientifica, pubblicando libri di grande successo. A partire dagli anni Cinquanta monitorò e rese pubblici i pericolosi effetti biologici del pesticida DDT, al tempo diffusissimo. Insieme a questa scienziata, comunicatrice e ambientalista, lavoreremo sull’ecologia e le scienze ambientali. Quanto è difficile purificare l’acqua? Qual è la differenza tra una conchiglia e una bottiglietta di plastica? Che cosa vuol dire ecosistema? A queste domande risponderemo “mettendoci le mani”, con esperimenti e letture.

Sabato 18 Maggio (10-13, Biblioteca Rugantino): Marie Sklodowska Curie e la chimica
Marie Sklodowska Curie fu una chimica polacca nata alla fine dell’Ottocento. Scoprì la radioattività (per cui, prima donna nella storia, vinse il Nobel nel 1903) e due nuovi elementi, il polonio e il radio, lavorando insieme al marito Pierre Curie. Non smise mai di ricercare nonostante la salute sua e di Pierre fu compromessa dalle radiazioni: allora non si sapeva nulla della loro pericolosità. Noi non lavoreremo con elementi pericolosi ma, ispirati dalla tenacia di Marie Curie, scopriremo che cosa sono atomi e molecole, come le molecole interagiscono e si trasformano, che cos’è una reazione chimica.

Venerdì 24 Maggio (16-19, Biblioteca Rugantino): Mildred Dresselhaus e la scienza dei materiali
Mildred Dresselhaus (1930-2017) è stata una fisica e scienziata dei materiali. Era chiamata “la regina della scienza del carbonio” per i suoi studi sui materiali come i nanotubi di carbonio o il grafene. Cresciuta in un quartiere periferico di New York, ha lottato per procurarsi un’istruzione di alto livello, fino a diventare professoressa al MIT di Boston. Insieme a Millie parleremo di materiali: quali sono le caratteristiche fondamentali dei materiali? Che differenza c’è tra un metallo e un pezzo di plastica? Quale strategia si usa per scoprire di che cosa sono fatti? La fisica dei materiali sarà svelata attraverso tanti esperimenti “hands-on”.

Sabato 25 Maggio (10-13, Biblioteca Rugantino): Donna Strickland e l’ottica
Donna Strickland è una fisica canadese. Ha vinto il Nobel per la fisica lo scorso anno per le sue ricerche sugli impulsi laser ultracorti, che hanno consentito enormi sviluppi nello studio della materia. Ci ispireremo alle sue ricerche per parlare di luce: cosa vuol dire che la luce emessa da una lampadina è bianca? Perché è diversa dalla luce laser? Come si trasmette la luce? Come funziona una macchina fotografica? Come ci vediamo allo specchio? Perché il cielo è blu? Insieme scopriremo la risposta a queste domande progettando e realizzando esperimenti di ottica. Portate un paio di occhiali da sole!

Evento finale del 26 Maggio: ore 15-20 Parco dei Romanisti
Una grande festa finale con performance, teatro, circo, live painting dibattiti e approfondimenti sul tema: SCIENZiatE! Donne curiose e tenaci che hanno cambiato la storia della scienza:
– Passeggiata scientifica dalla Biblioteca alla sede del festival
– Esibizione scientifica interattiva: tutti i partecipanti ai laboratori sono invitati ad animare gli stand dell’esibizione come divulgatori! Per raccontare al pubblico quello che hanno scoperto
– Mostra scienziate: pannelli informativi & didattici ispirati alle sei scienziate illustri
– Dibattito sulle donne nella scienza: i pregiudizi di genere, il contributo delle donne, il soffitto di cristallo

CONTATTI
Per info e prenotazioni: thesciencezone.info@gmail.com
Ufficio Stampa MArtePress:
Francesco Lo Brutto – tel. 331.4332700 email francesco.lobrutto@martelive.it
Fiorenza Gherardi De Candei – tel. 328.1743236 email fiorenza.gherardi@martelive.it